OSMOSI INVERSA

L’OSMOSI INVERSA È IL TOP DEL WATER TREATMENT

OSMOSI = ACQUA – Minerali Disciolti –  Incrostazioni – Batteri – Inquinanti

Oggi il top del trattamento dell’acqua è l’OSMOSI INVERSA. Dotarsi di un sistema ad osmosi inversa è come procurarsi una barriera di diversa resistenza in base alla sua finitura, che blocca l’accesso alle sostanze indesiderate nell’acqua. L’osmosi inversa infatti permette di eliminare fino alle parti più piccole presenti nell’acqua: i sali disciolti.

L’OSMOSI NON DEMINERALIZZA, luogo comune è credere che il fine processo di osmosi inversa permetta di eliminare completamente i sali. Realmente è possibile una regolazione del livello di eliminazione degli stessi, da 95 a 99%. Qualora fosse necessaria un’acqua completamente demineralizzata e quindi non per uso potabile, dovremmo chiudere tutto il by pass.
L’OSMOSI E’ UN MONDO, le applicazioni tecniche del sistema di trattamento ad osmosi variano per portata, autonomia e utilizzo. Con l’Osmosi oggi è possibile togliere i sali dall’acqua del mare, recuperare specifiche acque di scarto, dare l’acqua specifica per il settore del beverage e del food, per specifici utilizzi in campo biomedico ed infine per un’acqua leggera da bere a casa.

SETTORI D’IMPIEGO

OGNI IMPIEGO VUOLE LA PROPRIA ACQUA

1. BEVERAGE E VENDING Caffè, tè e tisane necessitano di un’acqua affinata, senza odori e sapori e con un basso contenuto salino. Dovrebbe essere quindi un’acqua filtrata ideale anche da bere e per avere bevande più piacevoli scegliendo la giusta concentrazione di sali.

2. SISTEMI DI COTTURA Per esaltare il gusto dei cibi e perché i sistemi di cottura a vapore e i forni non si danneggino, è necessario utilizzare un’acqua dal basso contenuto di sali minerali.

3. SISTEMI DI LAVAGGIO (LAVASTOVIGLIE, LAVABICCHIERI…) Per ottimizzare le perfomance di lavaggio è necessario abbattere la durezza e la salinità dell’acqua. Solo così si possono evitare incrostazioni nelle apparecchiature e fastidiosi aloni nelle stoviglie. Un’acqua di questo tipo fa risparmiare l’uso di brillantanti e detersivi .

4. SETTORE CHIMICO, FARMACEUTICO E COSMETICO Nel settore chimico, farmaceutico e cosmetico l’acqua è un componete essenziale. Molti sono infatti i processi che ne prevedono l’utilizzo. In questo campo la tipologia più richiesta è quella totalmente demineralizzata partendo da un sistema ad osmosi e affinata con un post-trattamento con resine a scambio ionico.

5. ELIMINAZIONE DELL’ARSENICO L’arsenico è presente in natura e frequentemente viene a contatto con le falde acquifere, inquinandole. L’attività industriale contribuisce a incrementarlo. È quindi necessario agire per trattare l’acqua al fine di renderla potabile con sistemi ad osmosi con resina e scambio ionico specifico: Profine ARSENIC.

6. AMBULATORI DENTISTICI Per garantire la massima efficienza e durata degli apparecchi e strumenti in dotazione dello studio dentistico bisogna riflettere soprattutto sull’acqua che si usa. Usare acqua trattata permette di mantenere le prestazioni della macchina in perfetta efficienza.

7. LABORATORI ODONTOTECNICI Utilizzare un’acqua completamente neutra che non lascia residui finali nella fase di risciacquo è fondamentale per l’ottima riuscita dei prodotti in campo odontotecnico.

8. PER LA PRESSOFUSIONE IN ALLUMINIO Un sistema di trattamento ad osmosi fornisce un’acqua ideale, non aggressiva che non lascia aloni. Caratteristiche fondamentali per l’efficientamento produttivo dei pezzi stampati e sui robot di manipolazione e lavaggio stampi.

9. LAVAGGIO PANNELLI FOTOVOLTAICI L’acqua ad osmosi è l’acqua ideale per la pulizia periodica dei componenti più importanti dei sistemi di produzione di energia alternativa.

10. AUTOLAVAGGI Per un perfetto risciacquo nelle fasi finali delle carrozzerie e dei vetri dell’acqua è indispensabile di dotarsi di un’acqua ad osmosi inversa .

Commenti

Leggi i commenti

Rispondi